SESSO E MARATONA
A questo proposito è interessante guardare cosa dicano i dati scientifici al riguardo, stando al giudizio di una ricerca della Oxford University il sesso prima di una maratona migliora le prestazioni. La ricerca è stata condotta su un campione di 2.000 partecipanti alla maratona di Londra, stando ai dati raccolti, i runner sessualmente attivi la notte precedente la gara, hanno corso con  tempi mediamente inferiori di 5 minuti rispetto agli atleti “astenuti”.

SESSO LA NOTTE PRIMA DI UNA GARA
Uno studio condotto da Tommy Boone, ricercatore membro dell’American Society of Exercise Physiologists, condotto su uomini in un ambiente controllato (corsa su tapis roulant) non ha trovato invece differenze significative nella capacità aerobica tra i runner che hanno svolto attività sessuali la notte precedente la corsa (12 ora prima del test) e gli altri. Lo stesso risultato a cui sono giunti Samantha McGlone, triatleta olimpica, e il dottor Ian Shrier, Phd alla McGill University in un paper di ricerca pubblicato sull’argomento.

SESSO DUE ORE PRIMA DI UNA GARA
Per quanto riguarda l’attività appena prima della corsa, un gruppo di ricercatori dell’Università di Ginevra ha scoperto risultati meno entusiasmanti. Testando le prestazioni atletiche di 16 atleti di alto livello di diverse discipline, lo studio ha mostrato che i giocatori di calcio e gli sciatori di fondo hanno mostrato un calo delle prestazioni e un maggior tempo di recupero dopo i rapporti sessuali. Risultati simili sono stati ottenuti da un ulteriore studio condotto dall’ University Clinic di Colonia. In particolare, gli atleti provenienti da sport di forza e velocità hanno mostrato prestazioni inferiori probabilmente a causa del calo del livello di testosterone. Ma, fortunatamente per i corridori abituati a lunghe uscite, nessun effetto negativo sugli atleti di sport di resistenza.

Articolo tratto da Gazzetta.it

Post correlati