Contrariamente a quanto molti di noi pensano, il sesso a 50 anni è meglio che a 20 anni, numerosi studi lo confermano: grazie a fattori fisici, psicologici ed esperienziali la sessualità, sia per gli uomini, sia per le donne, migliora con il tempo. Qualche volta i proverbi ci azzeccano! Come il vino buono, anche il sesso, migliora con gli anni.

Alla soglia dei 50 la confidenza acquisita con il proprio corpo e con quello del partner è tale da permettere alla coppia consolidata di vivere un’esperienza sessuale matura e di sperimentare senza tabù le proprie fantasie erotiche. Gli incontri mordi e fuggi dei 20 anni sono ormai un ricordo; gli uomini ora hanno bisogno di maggior tempo per raggiungere l’apice dell’eccitazione, questo permette ai partner di godersi i preliminari ed amplificare al massimo il raggiungimento del piacere; al tempo stesso nelle donne si nota un sensibile aumento delle fantasie erotiche e maggior  intraprendenza per sperimentarle.

Anche il contesto cambia: il luogo prescelto per gli incontri amorosi è solitamente un letto accogliente e non una macchina in un parcheggio appartato: questo offre notevoli confort in più.

L’intimità migliora a 50 anche perchè è stata ormai superata quella fase di vita dove per ricavarsi un po’ di privacy i genitori dovevano aspettare che i figli si addormentassero ed appartarsi come clandestini in silenzio, consumando la passione nei pochi minuti concessi prima del richiamo urlante dei pargoli. Ora che i figli sono cresciuti, non richiedono più accudimento costante e magari sono anche usciti dal nido per vivere la loro vita, la coppia riscopre il piacere di girare nuda per casa, di mostrare il proprio corpo senza pudore, accettando anche i segni che il tempo ha lasciato: ormai non c’è più l’esigenza di apparire diversi da come si è, perchè il partner ci riconoscerebbe ad occhi chiusi.

Perfino il lavoro, nota causa di stress abbatti-libido, solitamente ha raggiunto una dimensione stabile e non rappresenta più un problema che possa influenzare la vita sessuale, che così, priva di impedimenti esterni, raggiunge l’apice della propria espressione.

Un altro aspetto da non sottovalutare è la minima probabilità di concepire un figlio, favorita dall’avvicinarsi della menopausa per le donne; archiviata anche questa possibile fonte d’ansia, la sessualità può essere  vissuta in piena libertà: se la coppia è stabile e non ci sono rischi di contrarre malattie veneree, può dire addio definitivamente al preservativo, alla pillola ed al coito interrotto: un’esperienza rigenerante, che favorisce la riscoperta del desiderio.

Articolo tratto da salute.ilgiornale.it

Post correlati